- News: Il Lugano chiude al 4o posto

Il Volley Lugano ha tentato il tutto per tutto per tenere viva la speranza di confermare il terzo posto ottenuto lo scorso anno, ma alla fine si è dovuto accontentare della quarta posizione finale in campionato.

Come in gara-1, anche nella gara-2 disputata al Palamondo di Cadempino le ragazze di coach Oikonomou hanno ceduto il passo all’Aesch Pfeffingen, che si è così preso la rivincita dopo la finalina persa della passata stagione.

Decisamente tirata la seconda sfida della serie, che le basilesi hanno fatto loro al quinto set con i parziali di 21-25 25-20 19-25 25-23 15-12.

- News: Lakers ai playoff, Warriors out

Avanti
Avanti

I Los Angeles Lakers disputeranno i playoff. LeBron James e soci hanno infatti vinto la sfida dei play-in coi New Orleans Pelicans per 110-106 e così facendo andranno al primo turno della lotta per l’anello.

Per il 39enne una prestazione maiuscola da 23 punti, 9 rimbalzi e 9 assist che permette ai gialloviola di sfidare i Denver Nuggets campioni in carica.

Per i Pelicans c’è ancora una chance, quella contro i Sacramento Kings vittoriosi sui Golden State Warriors 118-94. Per la squadra di San Francisco l'eliminazione potrebbe essere il commiato del trio Curry-Thompson-Green.

- News: Spinelli sconfitta in gara-2

Una cattiva gestione delle fasi finali della partita e una tripla trasformata da Ancrum a 0"7 dal termine sono costate gara-2 di semifinale alla Spinelli, sconfitta 77-75 a Nosedo da Neuchâtel, che ha portato la serie sull’1-1.

Il vantaggio casalingo è così passato all’Union, che giocherà in casa gara-3 e gara-4 della serie al meglio dei cinque confronti.

Dopo aver toccato anche il +15 e dopo aver iniziato il quarto quarto avanti 62-51, gli uomini di Gubitosa hanno però visto il loro vantaggio sciogliersi sempre di più, fino alla beffa finale del sorpasso ospite.

- News: Alinghi ha presentato BoatOne

Classica foto di gruppo
KEY Classica foto di gruppo

A Barcellona, Alinghi ha ufficialmente presentato l’imbarcazione, battezzata BoatOne, con la quale parteciperà quest'autunno alla 37a Coppa America.

"Si tratta di un momento molto importante", ha sottolineato Yves Detrey, membro del driving group, "perché finalmente il frutto dell’immenso lavoro di tante persone è stato messo in acqua. La prossima tappa sarà quella di testare l’affidabilità della barca, poi potremo iniziare ad andare alla ricerca della performance".

BoatOne è stata costruita in Svizzera nel rispetto delle regole imposte dagli organizzatori della Coppa America. 

Olimpiadi: Accesa la fiamma dei Giochi

Momento
Momento

E' cominciato il grande viaggio della torcia olimpica dei Giochi di Parigi.

Nello storico sito di Olimpia, in Grecia, si è infatti svolta in giornata la cerimonia dell’accensione della fiamma da parte di una "gran sacerdotessa" (interpretata dall’attrice Mary Mina) in presenza anche del presidente del CIO Thomas Bach.

La sacra fiamma è poi stata data in custodia al primo tedoforo Stefanos Ntoukos (oro greco nel canottaggio a Tokyo), dando così il via al periplo che terminerà il 26 luglio nella capitale francese con l’apertura ufficiale delle Olimpiadi 2024.

- News: Tadé si ritira a 28 anni

Marco Tadé
KEY Marco Tadé

All’età di 28 anni, e dopo oltre 20 sulle gobbe, Marco Tadé ha deciso di porre fine alla propria carriera, che ha avuto il suo apice nel bronzo iridato di Sierra Nevada (2017) e nei tre podi ottenuti in Coppa del Mondo.

"E' da un po’ che pensavo di ritirarmi, ma avevo ancora voglia di fare una stagione leggera, con meno pressione e più divertimento", ha spiegato lo specialista ticinese nell’apposito video d’addio, "dopo tutti gli infortuni che ho avuto, è ora di cambiare vita".

"Ora mi piacerebbe diventare pilota di elicotteri: ho già iniziato a muovere i primi passi nel mondo dell’aviazione".

Hug vince Boston,Schaer 2a

Marcel Hug
KEY Marcel Hug

Marcel Hug ha trionfato per la settima volta nella prova in sedia a rotelle della maratona di Boston dopo il poker di vittorie dal 2015 al 2018 e i successi del 2021 e dell’anno scorso.

Il 38enne, come 12 mesi fa, ha festeggiato la vittoria con il nuovo record del percorso, portato a 1h15'33" nonostante un ribaltamento in curva poco prima del 30o chilometro. Per l’elvetico è la 14a vittoria consecutiva sui 42,195km, la 24a in carriera.

In campo femminile il successo è andato alla britannica Eden Rainbow-Cooper in 1h35'11", che ha preceduto l'elvetica Manuela Schaer.

Alekna nella storia del disco

Mykolas Alekna
Imago Mykolas Alekna

Ci sono voluti quasi 38 anni (era il 6 giugno 1986 quando il tedesco Juergen Schult toccò i 74,08m), ma alla fine qualcuno è riuscito a ritoccare il più anziano record mondiale dell’atletica maschile, quello del lancio del disco.

Buon sangue non mente: a compiere l’impresa, infatti, è stato il giovane lituano Mykolas Alekna, figlio di Virgilijus (doppio campione olimpico nella specialità, nel 2000 e nel 2004).

Aiutato dal forte vento, il classe 2002 è entrato nella storia direttamente in Oklahoma, in occasione di un meeting minore: 74,35m il nuovo primato, a oltre 3 dal precedente personale.